• Home
  • CV
  • Opere
  • Inst.-Perf.
  • Video
  • Testi
  • Archivi
  • Contatti
  • Accantando - Testi
  • <<
  • 4 di 34
  • >>
  •  
    ACCANTANDO, OLTRE
    Il senso dell’installazione performativa Accantando, oltre[1] si concentra attorno ai seguenti punti: partecipazione attiva del pubblico, memoria individuale e collettiva (tiro con la fionda), arte nella tradizione e nell’attualità (due tele intonse su un cavalletto in dialogo con l'installazione) e gioco.

    Il pubblico é invitato a tirare con la fionda le palline di carta verso il quadro appeso. Non c’é uno bersaglio da colpire, ma un’apertura da attraversare: un oltre simbolico che conduce ad altre vie l'espressività artistica.

    Chi desidera esperire la parte performativa dell'opera, deve indossare l’abito appeso accanto alla postazione di tiro; vestire l'abito rende consapevoli di partecipare ad un gioco assai particolare.

    Nel caso in cui la pallina scagliata penetri l'apertura, il lanciatore deve urlare: oltre!

    Ottobre 2009, Luigi Dellatorre

    [1] Accantando, oltre, 2009. Installazione esposta nella mostra collettiva Arte in Vigevano, Cavallerizza del Castello Sforzesco di Vigevano, 2009.